Il Trentino nel periodo della Restaurazione

Dal 1815 al 1849

Quando nell’ottobre 1813 il Trentino venne definitivamente annesso all’Austria, come parte della Regione del Tirolo – Voralberg, l’amministrazione della Regione aveva ancora un assetto provvisorio.

Fu con la Disposizione Sovrana n. 28 del 24 aprile 18151, che entrò in vigore il 1° maggio dello stesso anno, che venne stabilita l’organizzazione amministrativa definitiva del Trentino.

Secondo questa organizzazione l’amministrazione provinciale centrale aveva sede ad Innsbruck, con il Gubernium, mentre a livello locale venivano istituiti i Capitanati Circolari, che per il Trentino avevano sede a Trento ed a Rovereto. Dai Capitanati Circolari dipendevano vari Giudizi Distrettuali, con competenze miste, sia politico – amministrative che giudiziarie di prima istanza e con il compito di sovrintendere sui comuni appartenenti al loro distretto.

Pertanto a Trento in questi anni ebbero sede il Capitanato Circolare di Trento, con circoscrizione territoriale più ampia (quasi una “sottoprovincia”)ed il Giudizio Distrettuale di Trento, con circoscrizione territoriale sul Comune allargato alla fascia esterna.

 

Dal 1850 al 1854

Nel 1848 l’Austria, a seguito dei moti insurrezionali, fu costretta ad emanare la Costituzione, e di conseguenza anche l’organizzazione politico amministrativa dei territori da essa governati subì delle profonde trasformazioni. Tra i cambiamenti più evidenti, ispirati al concetto dell’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, vanno ricordati l’abolizione dei tribunali speciali per la nobiltà ed il clero e la netta separazione tra le competenze amministrative e quelle giudiziarie (prima riunite in una funzione unica nell’istituto dei Giudizi Distrettuali).

La notificazione del Luogotenente del Tirolo e Voralberg  n. 18 del 21 dicembre 18492, in vigore dal 1°gennaio 1850, istituiva ad Innsbruck la Luogotenenza, organo centrale di amministrazione provinciale, mentre a Trento aveva sede una Reggenza Circolare ed un Capitanato Distrettuale, che assorbiva le competenze politico amministrative dei Giudizi Distrettuali, i quali continuarono a funzionare con competenze esclusivamente giudiziarie, ad eccezione della tenuta dei libri di archiviazione, funzione che svolsero senza soluzione di continuità nel tempo.

 

Dal 1854 al 1860

L’organizzazione politico amministrativa precedentemente descritta ebbe tuttavia vita breve, perché già nel 1854 l’Ordinanza dei Ministri dell’Interno, della Giustizia e delle Finanze n. 117 del 6 maggio 18543 ridefiniva l’organizzazione politico amministrativa e giudiziaria della Provincia.

Ad Innsbruck aveva sempre sede la Luogotenenza con competenza su tutto il Tirolo – Voralberg, ma i Capitanati Distrettuali venivano soppressi e le loro competenze politico amministrative passavano ai Capitanati Circolari, che per il Trentino erano due, quello di Trento e quello di Rovereto.

Da ciascun Capitanato Circolare dipendevano sia le Preture politiche (istituite nei distretti delle città maggiori) con competenze solo amministrative, che gli Uffici Distrettuali e Preture (istituite in tutti gli altri distretti), con competenze miste, sia amministrative che giudiziarie.

Pertanto a Trento, in questi anni ebbero sede il Capitanato Circolare di Trento e la Pretura Politica di Trento

 

Dal 1860 al 1868

A seguito della Risoluzione Sovrana del 9 aprile 1860 e delle Ordinanze del Ministero dell’Interno n. 20 del 12 aprile 18604 e n. 52 del 10 agosto 18605, vennero aboliti i Capitanati Circolari e le loro competenze vennero in parte assorbite dalla Luogotenenza di Innsbruck, che era rappresentata a Trento da una Espositura di Luogotenenza, ed in parte dagli Uffici Distrettuali e Preture (per Trento dalla Pretura Politica).

 

Dal 1868 al 1896

Un nuovo mutamento nell’assetto delle istituzioni amministrative si verificò nel 1968, quando l’Imperatore d’Austria Francesco Giuseppe, con la Legge n. 40 del 19 maggio 18686 sanzionò il principio della separazione delle competenze politico amministrative da quelle giudiziarie, dando una nuova organizzazione agli uffici governativi.

La rinnovata struttura amministrativa si configurava simile a quella istituita nel 1849 e durata così pochi anni.

Ad Innsbruck veniva confermata al vertice dell’amministrazione provinciale la Luogotenenza. A Trento, con apposita Ordinanza del Ministero dell’Interno7 veniva istituita una Sezione di Luogotenenza, con il compito di sovrintendere agli “affari luogotenenziali”, e con a capo un Consigliere Aulico. La provincia veniva poi divisa in Capitanati Distrettuali, con compiti amministrativi riguardanti il culto, l’istruzione, la difesa dello Stato, la pubblica sicurezza, l’agricoltura, la viabilità delle strade, le acque e gli acquedotti, ecc. Per il Trentino i Capitanati distrettuali erano 8: Borgo, Cavalese, Cles, Primiero, Riva, Rovereto, Tione Trento.

In questo periodo quindi a Trento ebbero sede la Sezione di Luogotenenza di Trento (detta anche Consigliere Aulico dalla carica del funzionario che ne era il responsabile) ed il Capitanato Distrettuale di Trento.

 

Dal 1896 al 1918

Con risoluzione Sovrana del 15 ottobre 18968 venne soppressa la Sezione di Luogotenenza, le cui competenze venivano accentrate presso la Luogotenenza di Innsbruck.

Rimasero invece in funzione fino alla fine della Prima Guerra Mondiale i Capitanati Distrettuali, tra cui il Capitanato Distrettuale di Trento.

Per agevolare la consultazione e rendere più facile l’individuazione delle magistrature avvicendatesi nel corso degli anni, si riporta di seguito uno schema che fa riferimento ai vari periodi storici sopra descritti.

 

Schema storico – istituzionale

Periodo
storico

I livello

Governo Centrale
della Provincia del Tirolo – Voralberg
con sede ad Innsbruck

II livello

Amministrazione centrale locale con sede a Trento

III livello

Amministrazione periferica locale con sede a Trento

1815-1849

Gubernium

Capitanato Circolare

Giudizio Distrettuale (con competenze sia amministrative che giudiziarie)

1850-1854

Luogotenenza

Reggenza Circolare

Capitanato Distrettuale

1854-1860

Luogotenenza

Capitanato Circolare

Pretura Politica

1860-1868

Luogotenenza

Espositura di Luogotenenza

Pretura Politica

1868-1896

Luogotenenza

Sezione di Luogotenenza

Capitanato Distrettuale

1896-1918

Luogotenenza

------------------------------

Capitanato Distrettuale

 

 



[1]              Raccolta delle Leggi Provinciali per il Tirolo e Voralberg, 1814, Vol. I, p. 352.

[2]              Bollettino provinciale delle leggi e degli atti di Governo per il Tirolo e il Voralberg, 1849– 1850, pag. 10.

[3]              Bollettino provinciale della Reggenza per la Contea Principesca  del Tirolo e Voralberg, 1854, I, p. 195.

[4]              Bollettino delle leggi dell’Impero per la Contea principesca del Tirolo e Voralberg, 1860, pag. 41.

[5]              Bollettino delle leggi dell’Impero per la Contea principesca del Tirolo e Voralberg, 1860, pag. 77.

[6]              Bollettino delle leggi dell’Impero per la Contea principesca del Tirolo e Voralberg, 1868, pag. 60

[7]              Ordinanza n. 106 del 31 luglio 1868 in Bollettino delle leggi dell’Impero per la Contea principesca del Tirolo e Voralberg,1868, pag.262.

[8]              A.S. Trento, Normali, 1896 – 1897, circolare I, 27, 1896.